Chi Siamo   -   Contatto  Español  EnglishPortuguesAleman

RSS Comunicati pubblici dalle FARC-EP

Lista dei prigionieri presentata dalle FARC è rigorosa e seria

1
0
1
s2smodern
powered by social2s

Negli ultimi giorni sono state pubblicate in vari mezzi di comunicazione notizie relative a “infiltrati” nelle liste di prigionieri elaborate e consegnate dalle FARC-EP.

Di fronte a queste notizie, ci sentiamo obbligati a precisare quanto segue: le liste sono state elaborate e consegnate rispettando criteri di trasparenza e verifiche interne che comprendono una rigorosa e continua verifica con il Governo Nazionale.

Queste liste sono state consegnate al Governo Nazionale in buona fede e fiducia e con l’intendimento che sarebbero state sottoposte a verifica, laddove fosse necessario.
Questo processo aveva come obiettivo quello di identificare i membri delle FARC che avevano diritto a beneficiare dell’amnistia.  E’ evidente che la pubblicazione di notizie, con nomi e riferimenti dei prigionieri elencati, è una violazione della fiducia e dei criteri di riservatezza accordati. La pubblicazione di tali informazioni infatti pone in serio pericolo gli stessi membri segnalati, come drammaticamente confermano gli omicidi e attentati che si sono verificati dopo la firma dell’Accordo Finale di Pace.

Abbiamo concordato che la via da seguire, nei casi in cui ci fosse qualche dubbio, era quella di sottoporre tali casi alla CSIVI - Commissione di Accompagnamento, Implementazione e Verifica, e pertanto sarà questo l’ambito in cui, in maniera ufficiale, saranno esaminati i casi sottoposti.
In maniera ferma confermiamo che non ci saranno casi di “infiltrati” in queste liste.
A differenza di quanto accade altrove, non permetteremo che le nostre liste siano utilizzate per alimentare l’impunità.

Informiamo il paese che le nostre liste saranno composte esclusivamente di persone che rispondono ai criteri stabiliti e responsabili di azioni di insorgenza, anche tenendo in conto il carattere irregolare della guerra.

Chiediamo ai media, alle autorità giudiziali, alla comunità nazionale e internazionale di esigere con la stessa veemenza il rispetto della legge di amnistia e la messa in libertà di tutte e tutti i prigionieri politici delle FARC che ancora si trovano in carcere.

Allo stesso modo chiediamo al Governo Nazionale di verificare e chiarire le responsabilità esistenti rispetto al passaggio di informazioni confidenziali alla stampa.

Consiglio Politico Nazionale
Forza Alternativa Rivoluzionaria del Popolo

1
0
1
s2smodern